1907-2007 Un Mondo Una Promessa

Conversione di San Paolo

gennaio 21st, 2007 Posted in Dal clan

La conversione S. Paolo è la route per i ragazzi del noviziato e del clan per commemorare il nostro Santo Patrono. Quest’anno, come consuetudine, il nostro gruppo è stato presente, in data 20 e 21 gennaio c.a., all’incontro della zona Netina. L’incontro era stato prestabilito alle ore 15.30 a “Rigolizia” una contrada vicino Noto. Sin dall’inizio ci siamo contraddistinti positivamente dal resto della zona arrivando in perfetto orario. Nello stesso luogo, verso le 16.30, abbiamo cominciato ufficialmente la nostra route, salutando, con il segno della Promessa, le bandiere dell’Agesci e della Nazione Italiana e affidando la nostra giornata nelle mani del Signore. Allora tutti i gruppi di noviziato della zona si sono riuniti in un unico gruppo, e lo stesso hanno fatto tutti i gruppi di clan, però dividendosi in due sottogruppi.

 

 

 

Quindi da quel momento noviziato e clan si sono divisi, incrociando nuovamente le loro strade alla fine di questa route. Gli obiettivi di questa route possono essere riassunti in poche parole: Strada, Comunità e Preghiera. Di fatti abbiamo camminato tanto, nonostante la strada non sia stata tanto pesante ma anzi piacevole, e abbiamo anche avuto la possibilità di riflettere su quel che era il nostro cammino da Scout in relazione alla vita e alle scelte che aveva effettuato il nostro Protettore: S. Paolo. Per noi ragazzi sono state organizzate, durante il cammino, delle pause nelle quali è stato possibile conoscere, per chi non la sapeva, o ricordare, per chi già la conosceva, la storia di Paolo, un uomo che a un certo punto della sua vita ha scelto di convertirsi facendo del bene verso chi ne fosse necessario.

 

 

 

Un altro obiettivo, ampiamente raggiunto, di questa route era la comunità. Di fatti, creare questi sottogruppi, serviva per lo più per fare la conoscenza di altri ragazzi o per meglio dire di altri compagni di Strada. Infatti la route, anche sotto questo punto di vista, è stata molto positiva ed è servita parecchio.

 

 

 

La sera ogni sottogruppo ha avuto la possibilità di scambiare opinioni, tramite anche delle scenette, del messaggio che S. Paolo ci aveva lasciato.

 

 

 

Dopo una bella e rilassante dormita, ci sono state altre attività sempre riguardanti il tema della conversione e per lo più dedicati alla preparazione della S. Messa. Per cui verso le 11.00 abbiamo partecipato alla S. Messa e alle ore 12.00 ognu gruppo è tornato nella propria città.

 

 

Antonio Vanella RYS